La cattiva abitudine di esporre i rifiuti senza mastello

Con l’avvio della raccolta differenziata porta a porta, purtroppo, si è radicata e pressochè consolidata la cattiva abitudine di conferire i rifiuti senza l’utilizzo dei mastelli che sono stati appositamente distribuiti dalla società di gestione. Tale discutibile modello di comportamento, in alcuni casi avallato e non redarguito anche dagli stessi operatori della raccolta, stravolge quella che è la funzione del mastello, ovvero evitare la dispersione dei rifiuti per strada, con tutto ciò che ne consegue (imbrattamento del suolo pubblico, presenza di topi ed insetti vari ed, in genere, di altri animali), anche in termini di decoro, e, soprattutto, quella – in quanto dotato di codice a barre – di rendere possibile l’identificazione di coloro che conferiscono in maniera non conforme alla tipologia di rifiuto previsto dal calendario delle utenze. Detto ciò, è auspicabile un’inversione di tendenza che, anche sotto questo aspetto, ridia dignità e decoro alla nostra città, con invito a tutti gli utenti del servizio a prestare la massima attenzione nel chiudere i sacchetti dei rifiuti prima di porli all’interno del mastello, salvo che vi sia un’eventuale surplus di materiale da smaltire, nel qual caso lo stesso potrà essere raccolto in un secondo sacco ed esposto sopra lo stesso mastello.

No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: